• 14.jpg
    Ordini dai 70 euro trasporto gratis!!
    Consegne veloci in tutta Italia.
  • 15.jpg
    Per la provincia di VR consegna in 1 GG
    trasporto gratis con min. d'ordine 35 €
  • 16.jpg
    Fidati dei nostri produttori
    Scoprirai gusti autentici e genuini
  • 17.jpg
  • 19.jpg
    Risparmia tempo e salute
    La spesa te la portiamo noi
  • 22.jpg
  • 23.jpg
  • 24.jpg
  • 25.jpg
  • 26.jpg
  • 27.jpg
  • 28.jpg
  • 29.jpg
  • 30.jpg
  • 31.jpg
  • 32.jpg
  • 33.jpg
  • 20.jpg
  • 21.jpg
  • 36.jpg
  • 37.jpg
    Lucia Arlandini
  • 39.jpg
    Lucia Arlandini
  • 40.jpg
    Lucia Arlandini
  • 41.jpg
    Lucia Arlandini
  • 42.jpg
    Lucia Arlandini
  • 43.jpg
    Lucia Arlandini

Non sei ancora iscritto?
Scegli la modalità più adatta a te!

La bacheca

I piu' richiesti

Ti cucino così

Chiamatemi Lucy! Piemontese di nascita ma ligure di adozione: è cosi che amo definirmi, in perenne viaggio tra due regioni che hanno molto da offrire. Rintanarmi in cucina, tra pentole, mestoli e macchina fotografica è il mio rimedio naturale contro ogni male. Mi trovate a mio agio con abiti firmati, tailleur e tacchi a spillo ma il grembiule da cucina rimane il mio vestito preferito. La mia cucina, che propongo quasi giornalmente nel blog, risente moltissimo di queste influenze, e varia a seconda della stagionalità dei prodotti che la terra e il mare sanno offrire. Mi piace sperimentare nuove ricette e ingredienti che scopro nelle mie gite enogastronomiche e cerco poi di adattarle ai gusti della mia famiglia; prediligo sempre ingredienti sani e genuini e sto molto attenta al kilometro 0, cercando così di insegnare ai miei figli a mangiare in maniera equilibrata e varia. Insomma con tre uomini in casa, devo farmi valere e “prenderli per la gola” : e’ la mia arma vincente!

Ingredienti:
famiglia e cucina, creare un'alchimia tra loro è il mio scopo

Lucia Arlandini

Preparare la fonduta leggera, unendo il parmigiano con la noce di burro e un goccino di latte. Sciogliere a bagnomaria e tenere da parte leggermente al caldo. Pulire la zucca privandola della pelle e dei semi. Tagliarla grossolanamente e cuocerla a vapore. Una volta morbida toglierla dal fuoco, frullarla con l'olio, regolare di sale e tenere da parte. Iniziare ad affettare finemente lo scalogno e a farlo soffriggere in un pentola con un filo di olio. Unire anche il riso e procedere alla tostatura. Girare facendo attenzione a non farlo bruciare. Regolare di sale e pepe. Aggiungere poi un po' di brodo caldo e mescolare. Iniziare la cottura, girando di tanto in tanto e aggiungendo brodo appena si asciuga. Dopo circa 9 minuti aggiungere la polpa di zucca e continuare fino a quando sentite il chicco pronto. A questo punto, spegnere il fuoco e versare il burro freddo a tocchetti. Mantecare il riso, scuotendolo spesso Versare il riso nei piatti poi deporre sopra la crema di aglio orsino alternata alla fonduta leggera. Finire di decorare con le nocciole.

Ingredienti:
Per 4 persone 320 gr riso Carnaroli (Riseria Gazzani), 1 scalogno, 280 gr zucca cotta pulita, 5 gr olio Don Micè, brodo vegetale q.b. sale agli agrumi Apicoltura Morati q.b. pepe q.b. 50 gr burro freddo per il dressing 10 gr salsa all'aglio orsino, 1 noce di burro, 20 gr parmigiano, 1 goccio latte, nocciole a piacere.

Lucia Arlandini

Pulire le cipolle e affettarle molto sottili. Mettere in una padella molto larga un goccio di olio, poi versare le cipolle e lasciare leggermente insaporire. A questo punto unire le spezie continuando a rimestare sul fuoco, poi aggiungere il miele e infine l'aceto. Continuare la cottura a fuoco basso coperto finchè saranno morbide. Quando sono pronte preparare la tartare: in una ciotola unire la carne, che può essere battuta a coltello o tritate nel mixer, per fare più velocemente. Condire con un pizzico di sale e un goccio di olio e mescolare. Disporre sul piatto tre mucchietti di cipolle, disporre sopra delel palline di carne e infine le perle di aceto balsamico (almeno tre per pallina) Consiglio di mettere nel piatto qualche briciola di lingua di farina di riso per dare la nota croccante.

Ingredienti:
400 gr cipolle, 1 cucchiaio aceto bianco, 50 gr miele alla lavanda 1 cucchiaio senape, chiodi di garofano, 1 cucchiaio olio extra vergine, 1 pizzico di pepe, perle di aceto balsamico, 300 gr carne scamone, sale, olio.

Lucia Arlandini

Intanto pulire un'arancia biologica e privarla della pelle, facendo attenzione a non lasciare il bianco amarognolo. Dalla buccia ricavare con uno stampino tante piccole stelline. Scaldare l'acqua e appena bolle, sbianchire le stelline fatte con la buccia.Operazione da ripetere tre volte, poi tenere da parte. In una padella capiente versare il sugo e scaldare leggermente. Mettere intanto a bollire abbondante acqua salata e buttare le fettuccine. Appena sono cotte unirle nella pentola del sugo. Pepare e unire le stelline. Mantecare con un filo di olio. Servire nei piatti e finire con una spolverata di cannella.

Ingredienti:
180 gr ragù di anatra, 250 gr fettuccine, 1 arancia, 1 pizzico cannella, sale q.b. pepe q.b. olio evo q.b.

Lucia Arlandini

Mescolare in una ciotola prima gli ingredienti liquidi: latte, uova, olio. Nell'altra ciotola unire la farina con la polvere di cocco, addizionata del lievito e lo zucchero. Unire gli ingredienti solidi con quelli liquidi girando con una spatola di legno. Per ultimi aggiungere i dadini di cocco. Versare il composto in stampi da muffin e infornare a 180 gradi per circa 20 minuti. Togliere dal forno e far raffreddare. Nel frattempo montare in una ciotola fredda gli albumi con un pizzico di sale. Contemporaneamente in un pentolino sciogliere l'acqua con lo zucchero; quando raggiunge la temperatura di 121 gradi versarlo a filo negli albumi continuando a montare il composto. Con la meringa così ottenuta ricoprire i nostri tortini, cannellarli e disporre sopra dei cubetti di cocco che avremo lasciato da parte.

Ingredienti:
250 gr farina, 160 gr zucchero, 120 gr cocco disidratato, 70 gr cocco disidratato a cubetti, 80 gr olio, 2 uova, 1/2 bustina lievito, 200 gr marmellata di fragole, 30 gr acqua, 200 gr zucchero

Lucia Arlandini

Per prima cosa mettere in un pentolino lo spicchio d'aglio e un filo d'olio. Appena prende sapore versare la salsa e lasciare sobbollire piano piano per almeno una ventina di minuti. Nel frattempo preparare le omelette, un uovo alla volta. Sbattere l'uovo energicamente e poi versarlo in un pentolino apposito antiaderente. Lasciare un minuto poi girarla per lato e infine posizionare su un piano a raffreddare. Da ogni omelette ricavate con un coppapasta tre dischetti uguali. Intanto lavorare la ricotta con il timo, un pizzico di pepe e di sale. Versare nei piatti un fondo di salsa, il primo dischetto di omelette e la farcia di ricotta. Ripetere l'operazione per creare una millefoglie a tre strati. Prendere le cipolle in agrodolce e sfaldarle leggermente in modo da disporle nella salsa e sopra la millefoglie. Finire con un filo di olio a freddo e le mandorle tostate tagliate grossolanamente.

Ingredienti:
Ingredienti x 4 persone: 4 uova, 125 gr ricotta, 400 gr passata Tipi Calà, 100 gr cipolle in agrodolce Fontana, sale q.b. pepe q.b. 1 spicchio aglio, timo, 10 mandorle Plimont circa.

Lucia Arlandini

Sgusciare le mandorle e tostarle. Poi frullatele e metterle nel mixer insieme al formaggio. Unire anche i pomodori secchi, i capperi, un po' di origano e un pizzico di sale. Intanto in un pentolino mettere lo spicchio d'aglio con un po' di olio e appena inizia a insaporirsi togliere lo spicchio d'aglio, aggiungere il concentrato di pomodoro e il pesto rosso. Pulire le seppie, eviscerarle e lavarle bene sotto l'acqua. Asciugarle bene e tagliarle a listarelle Unitele in una pentola con un filo di olio e lo spicchio di aglio. Rosolatele e poi bagnatele con il vino bianco finchè sarà evaporato. Unite allora la salsa di pomodori secchi e lasciate cuocere per circa 20 minuti finchè le seppie saranno pronte. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata poi, quando sarà cotta, unire anche la pasta e mantecare. All'occorrenza versare un po' di acqua di cottura. Servire nei piatti e sbriciolare sopra qualche grissino in modo da dare la croccantezza e un filo di olio evo.

Ingredienti:
500 gr spaghetti Passilongo, 300 gr pomodori secchi Sibarizia, 75 gr mandorle Plimont, 30 gr parmigiano, 1 cucchiaio abbondante di salsa pomodoro concentrato, 1 spicchio aglio, origano q.b. 20 gr capperi freschi, 350 gr seppioline fresche, grissini q.b. olio q.b. sale q.b.